Il Sistema Museale di Vaste – Poggiardo, istituito nel 2012, è tra le poche realtà presenti sul territorio italiano che hanno dato forma e obbiettivi comuni alle risorse culturali diffuse sul territorio.

La specificità, in questo caso, a differenza degli altri sistemi museali è la varietà di risorse culturali messe in campo:  il Museo Archeologico ospitato presso il palazzo baronale, custode di oltre trenta anni di ricerche sul territorio; il Museo degli affreschi bizantini della Cripta di S. Maria degli Angeli ospitato in una struttura costruita ad hoc per conservare le pitture del sito originario della Cripta, anch’essa visitabile;  il Portale di accesso e il Parco archeologico dei Guerrieri, luogo dell’antica Vaste messapica con le sue mura, le porte di ingresso alla città i luoghi sacri e di sepoltura; la chiesa rupestre dei Ss. Stefani con la sua storia e i suoi affreschi e per finire l’Arboreto didattico, esperienza naturalistica nata con l’intento di coniugare la conservazione, la conoscenza e la divulgazione delle specie arboree della macchia mediterranea, grazie alla presenza di un aula didattica “fuori dall’ordinario”.

Il sistema museale rappresa una sempre più ricorrente modalità organizzativa per un offerta museale complessa, realizzata al fine di conseguire importanti benefici in termini di efficacia e di efficienza, in un mercato della cultura via via più esigente e sfidante, soprattutto per le realtà di minori dimensioni.

I vantaggi sono innegabili sotto il punto di vista organizzativo e gestionale, alla luce delle scarse risorse destinate alla cultura, si rendono accessibili luoghi che singolarmente non potrebbero sopravvivere.

Punto di forza della gestione del sistema museale è il sito con il sistema ticketing online espletata attraverso un sito dedicato che consente la scelta del singolo ticket di visita o di un biglietto cumulativo per la fruizione di più beni o dell’intero sistema museale.

Un’ampia galleria di immagini offre al visitatore un’anteprima dei “contenitori” culturali e dei loro contenuti.

L'obiettivo del soggetto gestore è quello di dare una percezione del sistema museale come di un luogo diffuso dedicato, non solo alla conservazione della cultura, ma anche e soprattutto alla produzione di cultura.